Regolamento

Clicca qui per scaricare il Regolamento in formato PDF

REGOLAMENTO A.N.C.I.U. CAMPIONATO NAZIONALE DI VOLLEY A SQUADRE
Le regole del gioco
La rete sarà posta ad un’altezza di 235 cm.
Prima di ciascuna partita le squadre avranno a disposizione un massimo di 10 minuti per il riscaldamento con la palla.
Se la durata della manifestazione lo consente, si gioca due set su tre ai 25 e il tie break ai 15 punti con due punti di scarto ma con soglia di punteggio massimo fissata a 27 per i primi due set e 17 per l’ eventuale tie break; vince la squadra che si aggiudica per prima due set. Qualora lo svolgimento della manifestazione fosse soggetto a ritardi il comitato organizzatore potrà decidere una differente forma di aggiudicazione delle partite . Tale decisione sarà comunicata a tutti i responsabili delle squadre prima dell’inizio della fase interessata al cambiamento (gironi di qualificazione, gironi ad eliminazione diretta, …).
Si adotteranno le regole della Federazione Italiana.
I timeout a disposizione di ciascuna squadra saranno 2, della durata di 30 secondi, per ciascun set
Composizione squadre
Le squadre dovranno essere composte necessariamente da nr. 6 atleti maggiorenni più le eventuali riserve. La squadra che non sarà in grado di schierare 6 atleti all’inizio di ogni partita si vedrà attribuita la sconfitta a tavolino con differenza punti massima (2 set a 0, 25 punti a 0).
Possono partecipare alla composizione della rosa della squadra i soci dei circoli universitari, appartenenti all’Ateneo di cui fa parte il Circolo, facenti parte dei seguenti gruppi:
GRUPPO A
Appartenenti alle categorie di cui all’ art.3 BIS del Regolamento Generale ANCIU.
GRUPPO B
Studenti universitari, soci del circolo non appartenenti a nessuno dei precedenti gruppi (familiari, frequentatori, aggregati, simpatizzanti ecc.)
I criteri per la composizione del sestetto da schierare sul terreno di gioco sono i seguenti:

  • dovranno essere sempre presenti almeno 3 soci del gruppo A.
  • dovranno sempre essere presenti almeno 2 ragazze.

Gli atleti appartenenti al Gruppo B, che saranno identificati sul campo attraverso apposito segno distintivo, non potranno essere tesserati FIPAV o equivalente nel beach volley.
Si precisa che la condizione sul tesseramento vale per l’intero periodo del torneo (sono quindi considerati tesserati a tutti gli effetti atleti la cui affiliazione FIPAV termini dopo l’inizio del torneo o abbia inizio prima della fine dello stesso). E’ consentita la creazione di squadre miste composte da rappresentanze di Circoli di Atenei diversi ed anche più squadre appartenenti allo stesso Circolo Universitario (in entrambi i casi la partecipazione di queste squadre sarà subordinata alla disponibilità delle strutture ospitanti e alla realizzabilità della manifestazione).
Tutti i partecipanti e accompagnatori devono essere in possesso della tessera ANCIU.
Modalità di partecipazione
Modalità, tempistiche e costi di iscrizione verranno dettagliati nella Circolare di comunicazione dell’evento.
Al momento dell’iscrizione, che dovrà avvenire inderogabilmente entro la data fissata nella circolare di cui al precedente capoverso, fissata in almeno 10 giorni prima della disputa del Torneo, ogni circolo dovrà fornire una distinta di gioco per ciascuna squadra iscritta, compilata con i dati di tutti i giocatori una cui copia verrà consegnata agli arbitri e ai responsabili delle squadre
partecipanti direttamente del comitato organizzativo e a cui non sarà possibile apportare modifiche se non per gravi e motivati emergenze che saranno valutate dal comitato organizzatore.
Eventuali iscrizioni che dovessero pervenire dopo tale termine verranno valutate dal comitato organizzatore che, in caso di accettazione, darà tempestiva informazione agli atenei iscritti.
La formula del torneo, che potrà variare in funzione del numero di Atenei partecipanti, verrà stabilita e comunicata dagli organizzatori prima dell’ inizio della manifestazione e, nel caso di formula a più gironi, se possibile, verranno identificate le teste di serie in base alla classifica dell’anno precedente.
Al verificarsi di problematiche contingenti e non previste della manifestazione, il comitato organizzatore potrà valutare se assumere provvedimenti a suo insindacabile giudizio comunicandolo a tutti i responsabili o convocare una riunione collegiale al fine di giungere ad una soluzione conciliativa condivisa.